La televisione di Second Life

giugno 7, 2007

Lavorare in televisione è facilissimo: basta inviare una propria foto per rivedersi nel piccolo schermo come protagonista di un talk show o di una soap opera.

In forma “proiettata” di avatar.

E’ la tv degli alter ego, derivazione italiana di Second Life , il mondo parallelo su internet popolato dalle ombre digitali di milioni di internauti che vivono per loro milioni di seconde vite.

Più appaganti o comunque diverse da quelle reali.

L’emittente è stata creata su Web dai creativi dello studio comunicazioni visive.net , guidato dal regista italo-americano Tony Digrigio, avatar dell’umano Federico Ajello.

Il suo eloquente slogan è: “Come una tv vera, solo che è finta”

Per ora trasmette programmi che raccontano la realtà di Bologna, città dei suoi artefici, ma conta di ampliarsi in un network nazionale coordinato da redazioni dislocate in ogni città.

Ci sono telegiornali, talk-show, soap opera, dove l’ironia e la satira non mancheranno e chiunque ha un progetto, un’idea creativa della quale parlare potrà, se l´argomento viene ritenuto valido, diventare protagonista e, come rassicurano gli ideatori: «non dovrete procurarvi un avatar (l’alter ego virtuale), la vostra versione 2.0 ve la realizzeremo noi».

“Come racconta Tony Digrigio «Microposse Tv è una vera e propria Web TV con un suo palinsesto. L´intento è dare visibilità a fenomeni creativi e culturali della nostra città»”.

“Ma come avviene la trasformazione da esseri umani ad avatar in tre dimensioni? «E’ semplice basta inviare una foto frontale a labbra chiuse, il resto lo facciamo noi. E nel caso dei talk show, il protagonista invia anche un file con le domande e le risposte e così, almeno per una volta, l’ideatore di un progetto ne potrà parlare liberamente. Ci saranno anche le comparse, il pubblico, e attenzione, chiunque potrebbe ritrovare il proprio avatar tra di loro!»”.

Uno contro cento pilotato da Endemol

giugno 7, 2007

Leggete il commento di Mikko concorrente del programma.

“Affari tuoi” ha chiuso per ferie.Un po’ di numeri….

giugno 7, 2007

Affari tuoi va in vacanza: dopo una stagione trionfale, premiata con ottimi ascolti (il 27,06% di share media, con 7 milioni di spettatori e puntate superiori al 30% con picchi di 10 milioni di spettatori) e con un Telegatto e un Oscar Tv al conduttore Flavio Insinna come “personaggio rivelazione dell’anno”, il popolare e divertente game show di Raiuno si congeda dal suo pubblico. L’ultima puntata è andata in onda venerdì 1 giugno, ore 20.30, su Raiuno.
Sono ben 737 le puntate del programma, andate in onda dalla prima edizione, mentre dal 25 settembre 2006, data d’inizio della quarta, sono andate in onda 208 puntate (84 nel 2006 e 124 nel 2007), 7 specialiBum Bum Bum” in prima serata e 2 speciali “L’ultima occasione”; in totale hanno partecipato 227 concorrenti nell’access prime time, 39 negli speciali “Bum Bum Bum” e 28 nelle due serate “L’ultima occasione”.
Tra le regioni che hanno giocato il maggior numero di volte, il Molise ed il Friuli Venezia Giulia, a pari merito con 15 occasioni mentre la Campania con sole 5 volte, è fanalino di coda. L’Abruzzo si aggiudica il primato della regione più fortunata con 811.000 euro di jackpot accumulato in 13 volte, le stesse del Piemonte che però si piazza all’ultimo posto per montepremi con solo 118.700 euro vinti, ed è di 250.000 euro la vincita più alta conquistata sia dall’abruzzese Angelo Marzano che dalla calabrese Romina Provenzano.
La macchina organizzativa di “Affari tuoi”, che conta un centinaio di persone, ha rinnovato il programma conservando inalterata la formula originale, già rivelatasi vincente nelle passate edizioni, ed ha aggiunto alcune innovazioni come la modalità per accedere al gioco, ora affidata al sorteggio, la presenza dei familiari al fianco del concorrente in gara, il “gioco dei tre pacchi”, e l’ ippopotamo, che dà diritto ad un montepremi iniziale di 1.000 euro ed infine il “pacco x” dove si cela una somma nascosta, che solo il notaio conosce. Ma, soprattutto, ha trovato in Flavio Insinna un conduttore capace di conquistare il pubblico con la sua semplicità.
“Affari Tuoi”, il cui titolo originale è “Deal or not Deal”, attualmente in onda in più di 40 Paesi del mondo, è un programma di Raiuno prodotto in collaborazione con Endemol Italia, versione italiana di Pasquale Romano che lo firma con Marco Perrone e Andrea Lolli. Regia di Sergio Colabona.

“Ugly Betty” vince 4 Alma Awards

giugno 6, 2007

 Ugly Betty ha partecipato, Venerdì scorso, all’edizione 2007 degli Alma Awards a Pasadena. Al Telefilm sono state assegnate quattro statuette come Miglior Serie, Miglior Attrice (America Ferrera), Miglior Sceneggiatura e Miglior Attrice Non Protagonista (Ana Ortiz). Eva Longoria (Desperate Housewives) ha presentato la serata, esibendosi anche con un ballo latino.

Dal sito italiano dedicato ad Ugly Betty

Ritorna “Cultura moderna”

giugno 6, 2007

Dall’undici giugno ritorna Cultura moderna.
Insieme a Teo Mammucari, confermata Juliana Moreira al suo fianco, però, ecco la novità:
Lydie Pages, ventenne francese destinata a formare con la brasiliana un’accoppiata sicuramente vincente!
Nata il 15 aprile 1987 a Nimes, ha frequentato per un anno la facoltà di medicina, poi si è trasferita in Italia a (fare soldi sculettando era molto più semplice :P) e si e’ mantenuta facendo la modella. Lydie è inoltre già apparsa a Markette, il programma di Piero Chiambretti su La7 (dove indovinate un pò.. era la ragazza nuda nella vasca da bagno coperta/scoperta dalla schiuma!!)

La Repubblica.tv

giugno 5, 2007

Il sito di “La Repubblica ha un suo  spazio “TUA TV” messo a disposizione degli utenti per pubblicare i propri viveo sulla falsariga di youtube ed anche una vera e propria web/radio tv.I programmi vengono trasmessi in diretta dalle 10 alle 13 dal lunedì  al venerdì.

 io vado a dare un’occhiata….

Bill Gates-Steve Jobs: l’incontro

giugno 5, 2007

 I due colossi dell’informatica insieme: i boss di Microsoft e Apple si stringono la mano durante un incontro pubblico a Carslbad (California)L’intervista ‘doppia’ alla D5 conference organizzata dal Wall Street Journal  è scaricabile dal sito di Repubblica

Apple compie 30 anni!

giugno 5, 2007

Il 4 giugno 1977 Steve Jobs e Steve Wozniak mettevano in commercio il  primo personal computer prodotto su scala industriale.La home page di Apple reca l’immagine che vedete qui accanto con titolo “The first 30 years were just the beginning. Welcome to 2007” (i primi trent’anni erano solo l’inizio. Benvenuto 2007). Come dire: credevate di aver visto cose eccezionali finora? Non avete idea di quello che succederà da adesso in poi!

Il logo dell’azienda cela una fortissima luce che per il momento s’intravede solo, ma ci stiamo lentamente avvicinando e tra poco sarà così forte che ci abbaglierà, ci lascerà tutti di stucco.

Si parla di Endemol anche a “La storia siamo noi”

giugno 5, 2007

 Nella puntata di giovedì scorso del programma «La storia siamo noi» dedicata al futuro della Rai, Minoli invita in studio Marco Bassetti, patron di Endemol, la società recentemente acquistata da Mediaset. Per sollecitare l’orgoglio dei dipendenti Rai, Minoli chiede a Bassetti perché si debba parlare di format per programmi come «La prova del cuoco» (scorrono immagini di vecchi programmi Rai di cucina) o «Che tempo che fa».

Nella puntata di giovedì scorso del programma «La storia siamo noi» dedicata al futuro della Rai, Minoli invita in studio Marco Bassetti, patron di Endemol, la società recentemente acquistata da Mediaset. Per sollecitare l’orgoglio dei dipendenti Rai, Minoli chiede a Bassetti perché si debba parlare di format per programmi come «La prova del cuoco» (scorrono immagini di vecchi programmi Rai di cucina) o «Che tempo che fa».
E ironicamente chiede se Endemol sia più brava a fare programmi che la Rai potrebbe fare da sola: «Qual è il vostro valore aggiunto?».
Bassetti si difende tirando in ballo statistiche, confronti con la Bbc. Poteva chiedere a Minoli perché lui, in passato, producesse alcuni suoi programmi con una società esterna, la Eta Beta. Invece sorride (non si sa mai, con un futuro direttore generale!) e si becca le facili ironie sui reality.
Minoli attacca duramente anche Sky. Servendosi di brani del film «Outfoxed Citizen Murdoch» di Robert Greenwald, Minoli va all’assalto del sistema informativo di Fox. Attenti — sembra dire — che lo Squalo può condizionare la campagna elettorale, è uno che usa le veline, negli Usa ha cavalcato con le sue reti la paura per sostenere la guerra di Bush. Così, anche un concorrente in ascesa come Sky è servito!Minoli si fa benedire dal ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni. Al quale chiede: «Non è che la sua riforma favorisce Sky?», «La Rai è schiacciata fra Sky e Mediaset?», «Come fa la Rai ad essere competitiva con un cda che è diretta emanazione della politica?.Ha ancora senso un Servizio Pubblico?». Il sì di Gentiloni a quest’ultima domanda suona come una sorta di investitura dell’intervistatore alla direzione generale…

Anticipazioni…

giugno 5, 2007

 

Dopo l’ottima riuscita con la famiglia Carrisi (Al Bano e Romina jr), per L’Isola dei Famosi numero cinque, Rai e Magnolia stanno pensando di sborsare un sacco di soldi per mandare le sorelle Lecciso a morire di fame…


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.